News
AMBULATORIO ANTIFUMOResponsabile: Dott. Marco Baroni L'ambulatorio antifumo, nell'ambito del più ampio progetto di prevenzione delle malattie cronico degenerative e di eliminazione dei fattori di rischio, si occupa in maniera specifica del problema dell'abbandono del fumo.Si rivolge sia agli adolescenti sia ai fumatori "incalliti" che desiderano smettere di fumare.E' noto come questo proponimento, in sè semplice e lodevole, cozza contro la difficoltà di mantenere tale impegno e i disagi psicologici-comportamentali  che la sospensione spesso induce.Ecco quindi la necessità, al di là di proposte generiche e spesso ingannevoli come la sigaretta elettronica, di un luogo professionale e facilmente disponibile dove la persona venga seguita da specialisti del settore. IL PERCORSO CLINICO Il percorso prevede nella prima fase una valutazione medico-specialistica pneumologica con la compilazione di scheda e stesura di anamnesi; vengono inoltre praticati test ed esami specifici per la valutazione sia delle funzioni respiratorie (saturimetria, Pick Flow) sia il livello di assuefazione al fumo, anche con questionari internazionali (test di Fagerstrom, Test Motivazionale).Vengono prescritti esami del sangue: omocisteina, tocoferolo totale e alfatocoferolo, carotenoidi totali, folati, vitamina B12, profilo lipidico (HDL/LDL), glutatione, perossidi lipidici capacità della barriera antiossidante nel siero e i livelli urinari di 8-idrossi-deossiguanosina.Viene successivamente proposta la terapia, sia farmacologica sia psicologica.Nella fase successiva la persona viene monitorata e seguita nel suo itinerario con visite e colloquio mensili per almeno un anno.Nel caso lo specialista lo ritenga opportuno, verranno proposti percorsi diagnostici e terapeutici di ogni livello (clinico, ematochimici, radiologici) specifici per il controllo di eventuali malattie broncopolmonari e cardiache. Per ulteriori informazioni potete contattarci al seguente numero: 02/6199382
tutte le news »
Cerca nel sito

20-03-2014 - PST (TERAPIA A SEGNALI PULSANTI): PER LA RIGENERAZIONE DELLA CARTILAGINE

Home page > News

RIGENERAZIONE CARTILAGINEA con PST – l’alternativa che funziona

 

PST è una metodica innovativa per il trattamento delle patologie degenerative delle articolazioni  e della colonna causate da artrosi, osteoporosi e traumi sportivi.

Dal 1996 oltre 500.000 pazienti sono stati trattati con successo e il miglioramento delle condizioni sono stati  documentati in molti studi clinici.

PST è una terapia fisica alternativa non-invasiva e il trattamento è indolore e privo di effetti collaterali.

 

PST (Pulsed Signal Therapy) è una terapia non invasiva messa a punto da un biofisico americano, Richard Markoll, diretta ad attivare la rigenerazione della cartilagine, mediante la riproduzione di meccanismi di autostimolazione presenti nel nostro organismo.

PST si basa sul presupposto che intorno ad ogni articolazione è presente un campo elettrico che regola il metabolismo cellulare e la conseguente continua rigenerazione del tessuto cartilagineo e connettivale. In caso di artrosi e di lesioni traumatiche tale campo elettrico viene alterato, con  conseguente compromissione della naturale capacità rigenerazione propria dell’organismo. Con PST l’emissione di segnali pulsanti consente la ricomparsa del campo elettrico fisiologico che attiva i processi rigenerativi dell’articolazione interessata. Oggi innumerevoli studi in vitro e in vivo, hanno evidenziato la capacità di questi campi elettromagnetici pulsanti (PEMF) di intervenire nella modulazione della composizione della matrice extracellulare della cartilagine articolare e del relativo contenuto in proteoglicani. La genesi di un campo elettrico pericartilagineo indotto dalla PST determina la capacità rigenerante sia della cartilagine stessa che dei tessuti circostanti ( tendini e legamenti).

 

INDICAZIONI:

Patologie DEGENARATIVE

  • Artrosi primaria e secondaria delle grandi e piccole articolazioni ( es. Gonartrosi, Coxartrosi e Rizartrosi)
  • Osteocondrosi ( M di Perthes, M. di Scheuermann)
  • Osteoporosi

Sindromi dolorose  acute a carico della colonna vertebrale

  • Cervicalgie
  • Dorsalgie
  • Lombalgie
  • Lombosciatalgie
  • Discopatie

Affezioni dei tendini e delle aponeurosi

  • Tendinopatie (Periartrite scapolo-omerale, Epicondilite, Infiammazione del tendine di Achille)
  • Fasciti
  • Morbo di Dupuytren

Traumi a carico dell’apparato muscolo-scheletrico

  • Fratture ossee e pseudoartrosi
  • Lesioni legamentose e tendinee
  • Lesioni meniscali
  • Condropatie
  • Distrazioni muscolari

Dolore e limitazione funzionale in seguito a deformazioni dell’apparato locomotore

  • Alterazioni della colonna vertebrale (es. Scoliosi)
  • Varismo o valgismo delle ginocchia
  • Piede piatto o cavo
  • Alluce valgo

Patologie articolari reumatiche

  • Morbo di Bechterew
  • Artrite reumatoide

 

CONTROINDICAZIONI:

Artrite infettiva

Sarcoidosi

Amiloidosi

Morbo di Paget

Sclerodermia

Tumore delle articolazioni

Per i portatori di pace-maker cardiaco è controindicato l’uso del lettino.

 

MODALITA’ D’IMPIEGO

Il trattamento prevede 1 seduta di 1 ora al giorno per 9/12 giorni consecutivi ( con possibile esclusione del week-end) in base al tipo di patologia.

Il paziente normalmente vestito, è posto su poltrona o lettino e l’articolazione posizionata in un manicotto aereo. Il trattamento è totalmente indolore e privo di effetti collaterali. Può essere associata a terapie farmacologiche.

 

Per ulteriori informazioni potete contattarci al seguente numero: 02/6199382